Categoria: droni

03 Gen 2016

L’IMMAGINAZIONE DISNEY VOLA COI DRONI

AvetCinderella_Castle_at_Magic_Kingdom_-_Walt_Disney_World_Resort_in_Floridae mai immaginato di entrare in un parco divertimenti della Disney e vedere un gigantesco Pinocchio, o una bellissima Biancaneve, andarsene allegramente a zonzo sopra le teste dei presenti? Se la risposta è no, allora dovreste iniziare a farlo!

La Disney è rimasta affascinata dalle potenzialità dei droni in campo artistico, ed è convinta che possano contribuire a rinnovare gli spettacoli nei suoi parchi divertimento.

Vi sono attualmente due grandi progetti: il primo vede i droni come il mezzo ideale per creare sfondi luminosi, che vadano a sostituire i fuochi d’artificio, e per portare in cielo schermi volanti su cui proiettare immagini in movimento. Il secondo, ancora più affascinante, fa dei droni abili burattinai. Delle enormi sagome, dei principali protagonisti Disney, verrebbero rese vive nei movimenti da un team di droni, collegati fisicamente al “burattino”.

Si potrebbero così creare spettacoli mozzafiato e spostare di un passo in avanti la creatività della Disney, e questo, sembra strano scriverlo, anche e soprattutto grazie ai droni!

03 Gen 2016

DRONE: LE ORIGINI DI UNA PAROLA

DJI_Phantom_2_Vision+_V3_hovering_over_Weissfluhjoch_(cropped)Se apriamo un qualsiasi dizionario alla parola drone, troviamo diverse definizioni che possono aiutarci a determinare la provenienza e la storia di questo termine, oggi divenuto così comune.

La prima definizione è naturalmente quella di: aeromobili caratterizzati dalla mancanza di un equipaggio a bordo, gestiti in remoto da piloti a terra. La seconda descrive sempre un piccolo velivolo radiocomandato, che viene impiegato come bersaglio in esercitazioni militari. Infine l’etimologia, cioè lo studio della storia di una parola, associa il termine drone alla parola fuco.

In inglese drone è il nome del fuco, cioè il maschio dell’ape e il ronzio del drone in volo può essere paragonato a quello dell’insetto. Questo è un primo importante elemento, che può avere condotto il termine fuco ad assumere un ulteriore significato, quello di aeromobile.

Inoltre la parola inglese drone indica anche un fisso e continuo rumore di motore, ulteriore legame col ronzio caratteristico del fuco, ma anche dei velivoli.

Nelle seconda definizione si parla di droni come bersaglio per le esercitazioni militari, così venivano impiegati nei primi anni di utilizzo, in maniera totalmente passiva. E passivo è anche il comportamento in natura del fuco, ecco un altro elemento che unisce la storia dell’evoluzione dei droni con il temine fuco.

L’origine della parola drone è quindi da ricercare in questi scambi di significato, che hanno portato il termine inglese drone a identificarsi in una classe di macchine volanti, contribuendo a renderle popolari.

 

27 Dic 2015

Divieto utilizzo marchio ENAC

L’ENAC, Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, con un avviso presente sul proprio sito, diffida gli Operatori,
le Organizzazioni di addestramento e i Consulenti, seppur riconosciuti, a utilizzare il logo dell’Ente su prodotti editoriali,
siti web, iniziative e ogni analoga forma di comunicazione e pubblicità.

27 Dic 2015

Droni e Star Wars

bb-8-star-wars-robotCosa c’entrano Jedi, droidi e astronavi interstellari con i nostri droni?

La Disney, produttrice del film e da sempre attenta alle innovazioni, ha deciso di spingere il merchandising di Star Wars ai limiti con la creazione di due droni dedicati alla saga.

Il primo è una riproduzione del Millennium Falcon del generale Ian Solo, ricostruito in “schiuma ad alta densità”, al cui centro sono inserite quattro eliche per fare volare il Millennium Falcon Drone nelle galassie dei nostri giardini.

Il secondo è una riproduzione del droide BB-8, composto principalmente da una sfera da fare rotolare e controllato tramite una applicazione per smartphone.

Droni giocattolo ispirati alla fantascienza, quale miglior combinazioni per avvicinare, in questo Natale, amici, figli e parenti al mondo dei droni…

E per tutti gli appassionati di droni e Star Wars, la Disney ha annunciato di voler affiancare al Millennium Falcon Drone anche il celebre caccia X-Wing…non resta che aspettare “il risveglio della forza!”.

27 Dic 2015

DRONE HISTORY – Nikola Tesla

Tesla_colorado_adjusted

La prima fotografia aerea scattata da un antenato dei droni sembra sia stata realizzata intorno al 1883, montando una macchina fotografica su un aquilone e collegando lo scatto a un lungo filo.

Alfred Nobel, nel 1896, fece efficaci fotografie aeree installando su un razzo una macchina fotografica. Ma il passo decisivo, nella realizzazione di un prototipo dei moderni droni, fu compiuto dal fisico serbo-americano Nikola Tesla, l’inventore della corrente alternata.

L’8 novembre del 1898 Tesla brevettò il primo sistema al mondo per controllare a distanza barche e mezzi. Sempre lo stesso anno fece una dimostrazione della sua invenzione: in una grande tinozza piena d’acqua riuscì a manovrare una piccola imbarcazione, senza equipaggio, tramite una radiotrasmittente.

La dimostrazione avvenne al Madison Square Garden di New York, i giornali dell’epoca ne parlarono a lungo e il numeroso pubblico presente rimase sbalordito, sospettando capacità paranormali in Tesla.

Ma l’inventore serbo-americano non riuscì a far comprendere, ai suoi contemporanei, la grandezza della sua invenzione. I funzionari del governo americano risero in faccia a Tesla, non erano interessati a esperimenti radio.

La storia ha però dimostrato il contrario e dopo più di un secolo, pilotando i nostri droni, continuiamo l’avventura iniziata da Tesla.